Anthora Tour Operator
 

Temi di viaggio > Trekking > Islanda Sud e Ovest. La terra che vive



  1. Info generali
  2. Giorno per giorno
  3. Prezzi e condizioni
  4. Partenze

 

 

 

 

 

 

 




Islanda Sud e Ovest. La terra che vive

A piedi alla scoperta dei luoghi più emblematici dell'Islanda.

Difficoltà (vedi)
1/2. Facile per le escursioni (alcune di impegno medio), richiede un po' di adattamento perché si dorme in camerate (4-6 persone) in ostello e alcuni pasti sono preparati con la collaborazione di tutti i partecipanti

Durata
11 giorni - 10 notti

Temi del viaggio
Trekking
Natura e ...


Periodo consigliato
giugno-settembre

Fatti salienti
Un contrasto terra-acqua-fuoco, con corsi d'acqua di ogni dimensione, sorgenti termali, geyser che ritornano ogni volta puntuali, per lo stupore non solo del turista, ghiacciai che scivolano nel mare.

Vulcani attivi e deserti di lava completano un paesaggio veramente sorprendente della "terra del fuoco e del ghiaccio".

Giorno per giorno

Giorno 1: Italia - Keflavik - Borgarnes

Partenza con volo serale diretto per Reykjiavik/Keflavik, ritiro dei mezzi a noleggio e prosecuzione per Borgarnes, dove si arriva nelle prime ore del mattino. Pernottamento 

Giorno 2: Borgarnes - Penisola di Snaefellsnes - Anarstapi

Dopo qualche ora di riposo, partenza per la  penisola di Snaefellsnes. Situata nell'Islanda occidentale, nella regione del Borgarfjördur,  è dominata dalla calotta glaciale del monte Snaefellsjokull, simbolo dell'intera Islanda e attorno al quale si snoda il Parco Nazionale omonimo. La penisola è caratterizzata da un paesaggio molto pittoresco e suggestivo ed accoglie la maggior parte delle meraviglie naturali di tutto il Paese.

Escursione costiera Anarstapi/Hellnar/Anarstapi: durata 3 ore - dislivello 130m - difficoltà: facile - lunghezza 7 km

Giorno 3: Anello d’oro:  Gullfos - Geiser - Tvingvellir 

Giornata dedicata alle visite dei luoghi più conosciuti dell’Islanda, che fanno parte del Golden Circle. Si inizia con l’escursione alla cascata di Gullfos, alta 32 metri e con un'enorme portata d’acqua; si prosegue per la zona dei Geyser, per ammirare lo spettacolo dei getti d’acqua che possono raggiungere anche i 30 metri, infine si arriva al parco nazionale di Thingvellir, dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità,  uno dei luoghi più importanti della storia islandese: nell'anno 930 vi venne fondato l'Althing, uno dei primi parlamenti del mondo, al termine rientro e pernottamento in ostello a Laugarvatn.

Escursioni: Gulfoss 1h - Geiser 2h - Tvingvellir 2h30’ (totale 5h30’) Dislivelli totali: 150 m

Giorno 4: Area Geotermica di Hveragerði

L'aera geotermica di Hengill è un luogo davvero straordinario. Vi si accede dalla località di Hveragerði, dove si prosegue grazie ad una strada sterrata di circa 3 chilometri che conduce ad un parcheggio. Qui inizia un bellissimo sentiero panoramico che supera il versante della montagna ed esplora la zona geologica di Hveragerði. Tutto intorno si trovano fumarole, cime dai colori suggestivi che passano dal rosso, arancio, giallo, per via dei fenomeni naturali. Si sale nel primo tratto per poi attraversare una valle verdissima, punteggiata di cascate spumeggianti e solcata da un limpidissimo torrente che, in alcuni punti, grazie ai fenomeni geologici, raggiunge temperature di 40 gradi permettendo un piacevole e rigenerante bagno. È d’obbligo il costume da bagno!
Al termine, rientro all'ostello di Laugarvatn.

Escursione zona geotermica di Hveragerði: durata 6 ore - dislivello 500m - difficoltà: media - lunghezza 12km

Giorno 5: Seljalandsfoss - Dyrholaey - Reynir - Vik 

Seljalandsfoss, la cascata Liquida, è tra le più note dell'Islanda. È rappresentata in molti calendari dedicati all'Islanda e copertine di libri sul Paese a causa del suo aspetto inconfondibile e della sua bellezza selvaggia, in special modo quando coronata da un arcobaleno. Un sentiero permette di arrivare dietro la cascata stessa e ammirarne il potente flusso d’acqua.
Transfer fino alla penisola di Dyrholaey, le cui imponenti scogliere sono il punto più a sud dell’Islanda. Di origine vulcanica con di fronte un arco gigantesco nero di lava sul mare che si eleva a oltre 100 m. Il panorama è maestoso, con il ghiacciaio Mýrdalsjökull a nord, le colonne di lava nera del Reynisdrangar a est  sul mare e ad ovest tutta la costa in direzione di Selfoss.  
A seguire  transfer a Reynir, dove si possono vedere enormi colonne di basalto  di Reynisdrangar che rappresentano i resti di un'antica costa, erosa nel tempo dall'oceano Atlantico particolarmente aggressivo in quest'area.
Al termine, breve trasferimento a Vik, dove si dorme in ostello.

Escursioni: cascata Seljanlanfoss 2 ore - penisola Dyrholaey  2 ore - basalto di Reynir 1,30 ore - dislivello  totale 300m - difficoltà: facile

Giorno 6:  Kyrkjubaejarklaustur - Laguna glaciale di  Jökulsárlón - Höfn

Transfer a Kirkjubæjarklaustur, villaggio di notevole interesse storico. Si ritiene che prima ancora della comparsa dei primi insediamenti in Islanda, alcuni monaci irlandesi vivessero qui. Dal 1186 per circa 400 anni, fino al tempo delle riforme, Kirkjubæjarklaustur è stato sede di un noto monastero di suore benedettine, dal quale prendono il nome una cascata (Systrafoss, letteralmente Cascata delle Sorelle) ed un lago (Systravatn) situato nella zona collinare circostante.
Transfer alla laguna glaciale di Jökulsárlón, il più grande e più conosciuto lago di origine glaciale dell'Islanda. Situato a sud del ghiacciaio Vatnajökull, tra il Parco nazionale Skaftafell e la città di Höfn, apparve per la prima volta tra il 1934 e il 1935 e dal 1975 crebbe dai 7,9 km² agli attuali 18 km² di superficie, a causa dello scioglimento accelerato dei ghiacciai islandesi.
Una delle sue caratteristiche più sorprendenti è la presenza di numerosi iceberg che vanno alla deriva dalla lingua del ghiacciaio del Breiðamerkurjökull, finiscono la loro vita e si sciolgono sulla spiaggia dell’oceano. Imperdibile!
Al termine, trasferimento all'ostello di Hofn, dove si dorme. 

Escursioni: laghi di Kyrkjubaejarklaustur 3 ore dislivello 300m - difficoltà: media. Laguna glaciale di Jökulsárlón  3 ore dislivello 100m - difficoltà: facile

Giorno 7: Canyon di riolite di Stafafell 

Escursione di forte interesse geologico, fuori dalle rotte dei turisti, il percorso ad anello  inizia nei pressi di una fattoria a Stafafell  e conduce a un canyon coloratissimo di riolite e termina dopo vari … guadi sulla sponda orientale del fiume Jökulsá í Lóni al piccolo vilaggio di Hvannagill.
Pernottamento in ostello a Hofn

Escursione: durata 6/7 ore - dislivello 400m - difficoltà: media

Giorno 8: Parco nazionale Skaftafell - cascata di Svartifoss - Vik

Il Parco Nazionale di Skaftafell, il più conosciuto d’Islanda, si trova nella regione di sud-est e si estende tra la parte meridionale del ghiacciaio Vatnajökull, il più grande dell’isola e d’Europa. In particolare, il comprensorio del parco comprende la lingua glaciale dello Skeiðarárjökull, appendice del Vatnajökull, e i pendii sottostanti. Una delle escursioni più famose porta alla cascata Svartifoss, la “cascata nera”, che deve la sua bellezza non tanto allo spettacolo della caduta, quanto all’arco di nere colonne basaltiche che la incornicia creando insoliti effetti cromatici. In tutto il parco colate laviche si alternano a ghiacciai, distese di muschi e licheni contendono il posto a foreste di betulle nane, tipicamente islandesi. Forse in nessun altro luogo come nel parco di Skaftafell si possono ammirare l’uno accanto all’altro i variegati aspetti della terra d’Islanda.
Pernottamento in ostello a Vik 

Escursione alla cascata di Svartifoss durata ore 4 - dislivello 300m - difficoltà: facile

Giorno 9: Cascata di Skogafoss - Reykjavik 

La cascata Skógafoss è originata dal fiume Skógaá, che proviene dal ghiacciaio Eyjafjallajökull. È larga 25 metri e cade per 60 metri. A destra del salto si inerpica una scalinata di circa 700 gradini che porta al culmine della cascata e a pochi passi dall'inizio del salto: vista mozzafiato garantita. Secondo una leggenda, il primo vichingo ad essersi stabilito nella zona, Þrasi Þórólfsson, nascose un tesoro, un forziere ricolmo di monete d’oro, nella caverna dietro la cascata. Quando il sole colpisce coi suoi raggi l’acqua, c’è chi dice abbia visto il riflesso dorato delle monete...
Al termine, trasferimento a Reykjavik. Pernottamento in ostello.

Escursione alla cascata di Skogafoss - durata 5 ore - dislivello 400m - difficoltà: media

Giorno 10: Reykjavik

Passeggiata turistica del centro della città, tra il lago di Tjiornin e il porto, dove si estende un quartiere animato, con negozi, ristoranti e case in legno e pietra. Si incontrano lungo il percorso la cattedrale Domkirkjan, l’edificio del Parlamento, il Municipio dove si può vedere l’immensa carta in rilievo dell’Islanda, il prestigioso edificio monumentale e palazzo dei congressi dell’Harpa. Facoltativo si può organizzare una trasferta rilassante di fine viaggio a Blue Lagoon, uno dei luoghi più turistici dell’Islanda, per un bagno in acqua lattiginosa intorno ai 37° (da prenotare con largo anticipo). Il sito si trova ai piedi di una centrale geotermica collocata in mezzo a un deserto di lava. 
Rientro in ostello e cena in città, in ristorante tipico. 

Giorno 11: penisola di Reykjanes - volo per Italia

In funzione dell’ora di partenza del volo, breve escursione nella penisola di Reykianes.
La penisola è contraddistinta da attività vulcanica, mentre ampie distese di lava fanno sì che la vegetazione sia scarsa. Nella parte più meridionale della penisola vi sono numerose sorgenti termali e solforiche, intorno al lago Kleifarvatn e all'area geotermale di Seltún nei pressi di Krýsuvík.
Nella penisola si trovano città di pescatori, come Grindavík e Njarðvík, e la città di Keflavík, ove si trova una base militare americana e l'aeroporto internazionale Leifur Eriksson.

Trasferimento in aeroporto e volo per l'Italia.


Condizioni di partecipazione

Quota di partecipazione
Quota individuale: da 1850€, in funzione del riempimento dei mezzi +volo aereo. Minimo 8 massimo 16 partecipanti.
Possibili viaggi individuali: a richiesta, minimo 4 persone.
Supplemento sistemazione camera/tenda singola: da quotare su richiesta

Altre spese obbligatorie
Diritti di iscrizione: 50€

Sistemazione
Ostelli HI in camerata (4-6 persone) con trattamento di mezza pensione bevande escluse. Alcune colazioni e cene saranno preparate con la collaborazione dei partecipanti.

Mezzi di trasporto
Minibus privato o vetture, in funzione del numero dei partecipanti

La quota comprende
Tutti i trasferimenti interni in minibus privato o vetture, in funzione del numero dei partecipanti - Pernottamenti e pasti come indicato in programma - Sistemazione in camere 4-6 posti in ostello - Accompagnatore dall'Italia - Visite ed escursioni come da programma - Assicurazione sanitaria e bagaglio (Vedi condizioni di polizza)

La quota non comprende
Biglietto aereo - Assicurazione facoltativa (ma consigliata, visto che i servizi vanno acquistati con largo anticipo) contro le penalità di annullamento (Vedi condizioni di polizza) - Tutti i pranzi - Gli ingressi ai centri termali e le visite - Bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato

Documenti, visti e avvertenze sanitarie

E' sufficiente la carta di identità in corso di validità (non rinnovata)
Profilassi e vaccinazioni: al momento della redazione della presente scheda tecnica non era richiesta nessuna profilassi. Si consiglia di consultare il sito del ministero degli affari esteri – Viaggiaresicuri e/o il centro della Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza per le info più aggiornate.
Le vaccinazioni antitetanica e antitifica sono sempre consigliate.

Validità/revisione prezzi
La quotazione del presente viaggio è valida per la partenza del 9 luglio 2016
Adeguamento valutario, se necessario, potrà essere effettuato entro 20 giorni dalla partenza. I prezzi sono calcolati al cambio di 1€ = 142 ISK.

Equipaggiamento consigliato
Per le informazioni generali si faccia riferimento a quanto indicato nella miniguida inclusa nei Consigli Utili

Condizioni generali di vendita
Per le condizioni generali di vendita si fa riferimento a quanto indicato nel catalogo e riportato nel sito web.

Partenze

Tutto l'anno su richiesta.


 
 
Ritorno Home Page

 


Sentieri di Anthora - P.IVA 02628150027
Condizioni generali Coperture assicurative Privacy & Cookie
.