Anthora Tour Operator
 

Temi di viaggio > > La via Francigena - Da Canterbury a Bruay-La-Buissière



  1. Info generali
  2. Giorno per giorno
  3. Prezzi e condizioni
  4. Partenze

 

 

 

 

 

 

 




La via Francigena - Da Canterbury a Bruay-La-Buissière

L'antico percorso da Canterbury a Roma, seguito dall'arcivescovo Sigerico per recarsi dal papa a ricevere i simboli della sua autorità e dai pellegrini che si recavano a Roma o proseguivano per la Terra Santa è diventata noto come la Via Francigena.
La prima descrizione si deve all'Arcivescovo Sigerico nell'AD 990 e il suo percorso è quello adottato dal Institute of Cultural Routes del Consiglio d'Europa.

Difficoltà (vedi)
2 - moderata. Si percorrono circa 170 km in una settimana, su terreni prevalentemente pianeggianti.
In collaborazione con l'Associazione “La via Francigena di Sigerico” di Ivrea, si propone di percorrerla - una settimana alla volta - tutta.

Durata
9 giorni - 8 notti

Temi del viaggio


Periodo consigliato
Primavera - estate - autunno

Fatti salienti
E' la prima tratta della via Francigena, che da Canterbury porta a Roma. L'idea è di camminarla una settimana alla volta.
La cattedrale di Canterbury
L'attraversamento della Manica e l'attraversamento a piedi della bella campagna francese

Lunedì 1/10 - Giorno 1: Malpensa - Canterbury

Ritrovo area gruppi Terminal 2 Malpensa h5.30 - Volo Easyjet (h.7,30). Arrivo all'aereoporto di Gatwick (h.8,25). In bus privato raggiungiamo l'hotel a Canterbury. H 11,00 visita guidata alla Cattedrale. Al termine 2h libere per pranzo. H 15,00 visita guidata del centro storico a piedi (90'). Pernottamento in hotel con trattamento mezza pensione.

Martedì 2/10 - Giorno 2: Canterbury – Dover (32 km)

Tappa lunga ma facile, su percorso ondulato tra stradine asfaltate, sentieri, boschetti e campi agricoli. Si arriva a Dover, dominata dal Castello di origine romana, poi fortezza del regno dei Sassoni, con la torre-faro alto 24m. A 5 km dalla città ci sono le famose “bianche scogliere”. Prevedere cibo e bevande anche se si attraversano paesini con bar. Dopo colazione il gruppo con la guida s'incammina dal km 0 della Via Francigena presso la Cattedrale, mentre l'accompagnatore Anthora si occupa dei bagagli che verranno portati in albergo a Dover. Pernottamento in hotel con trattamento mezza pensione.

Mercoledì 3/10 - Giorno 3: Dover – Calais – Wissant (20 km)

La tappa si sviluppa parallela alla costa, tra mare, dune di sabbia e gabbiani. Nelle giornate serene lo sguardo si perde fino alla costa inglese. Sulla strada dipartimentale che porta a Wissant troviamo il monumento al primo transvolatore della Manica (1905), Hubert Lhatam, da Londra a Parigi. Wissant (ovvero White Sand = sabbia bianca) si trova al centro dei due promontori Cap Blanc-Nez e Cap Gris-Nez. Località turistica estiva, tipiche case bianche di pescatori. Bella chiesa del XV sec. Dopo colazione, imbarco h 8,25 (check-in chiude 45' prima della partenza) per Calais (1h½ di traversata) con arrivo h 11,00 (ora francese). Allo sbarco l'accompagnatore Anthora recupera il minibus e carica i bagagli, quindi il gruppo si incammina in direzione Wissant. Pernottamento in hotel con trattamento mezza pensione.

Giovedì 4/10 - Giorno 4: Wissant – Guines (20 km)

La tappa si sviluppa su asfalto in mezzo ai campi. Dopo colazione e carico bagagli, il gruppo parte e poco dopo il bivio per Wissant si attraversa Sombre, l'antica Sumeran di Sigerico, luogo di sosta prima di tornare in Gran Bretagna. Infatti nel Medioevo vicino a Wissant c'era il porto di Strouanne da dove, fin dalla dominazione romana, salpavano le navi per la Britannia. Si arriva a Guines, prima villaggio celtico, poi campo romano. Nel X sec. viene costruito il castello, poi ampliato nell'XI sec. e costruito il convento dell'ordine di Saint Benoit. Pernottamento in piccolo albergo e chalets in camping con trattamento mezza pensione.

Venerdì 5/10 - Giorno 5: Guines - Licques (20 km)

La tappa si sviluppa su percorso pianeggiante su stradine con poco o nullo traffico. Ci sono possibilità di varianti nel bosco, vincolate alle condizioni atmosferiche e ad informazioni aggiornate sulla percorribilità da parte dell'Ufficio Turistico locale. Dopo colazione e l'abituale carico bagagli, il gruppo parte. Si consiglia di procurarsi cibo e bevande a Guines: benché si attraversino parecchi centri abitati, i servizi di ristoro sono scarsi. Pernottamento in chalets in camping con trattamento mezza pensione.

Sabato 6/10 - Giorno 6: Licques - Wisques (25 km)

La tappa si sviluppa su percorso quasi rettilineo e ondulato, che costeggia la foresta di Turnehem e attraversa piccoli abitati con possibilità di soste in bar. Dopo colazione e l'abituale carico bagagli, il gruppo parte. A Zudausques si trova la chiesa tardo gotica di Saint Folquin. A Estrehem da valutare se proseguire con deviazione (9 km) verso Saint-Omer (anche se Sigerico non ci passò): importante città medievale lungo una delle principali strade romane e centro storico con la cattedrale gotica di Notre Dame (XIII e XV sec.), inoltre le chiese del Santo Sepolcro e Saint Denis, torre dell'abbazia di Saint Bertin o raggiungere direttamente Wisques. Il gruppo si divide per il pernottamento in due abbazie vicine, sempre con trattamento mezza pensione.

Domenica 7/10 - Giorno 7: Wisques – Auchy-au-Bois (30 km)

La tappa di oggi prosegue nel tipico paesaggio della campagna francese. Nelle piccole località che si attraversano possibilità di punti di ristoro e negozietti. Dopo colazione e l'abituale carico bagagli, il gruppo parte verso Thérouanne dal ricco passato storico: villaggio gallo, campo militare e città romana. Nel Medioevo sede di importante Vescovado con ben 15mila abitanti. Sul colle c'è il sito archeologico della città antica, rasa al suolo nel 1553 da Carlo V. Nel paese troviamo la cattedrale gotica del XII sec. e le abbazie di Saint Jean au Mont e Saint Augustin. Da Thérouanne si devia dalla strada più diretta in quanto oggi troppo trafficata e si seguono strade secondarie asfaltate e sentieri tra i campi. A Estrée Blanche castello del XV sec. e a Liettres castello XV-XVIII sec. Pernottamento in tipica fattoria con trattamento mezza pensione.

Lunedì 8/10 - Giorno 8: Auchy-au-Bois - Bruay-La-Buissière (22 km)

La tappa attraversa una regione mineraria ampiamente sfruttata fino a trent'anni fa. Dopo colazione e l'abituale carico bagagli, il gruppo parte incontrando le “terrille”, collinette di scarti di lavorazione dei minerali. Gli edifici con mattoni rossi sono le tipiche vecchie abitazioni dei minatori. Ad Amettes merita una visita la casa natale di San Benedetto Giuseppe Labre, conosciuto come il vagabondo di Dio, che predicò il Vangelo viaggiando a piedi per l'Europa e che in meno di 14 anni percorse 30mila km. Pernottamento in ostello con trattamento mezza pensione.

Martedì 9/10 - Giorno 9: Bruay-la-Buissière – Parigi - Malpensa

In mattinata trasferimento con bus privato all'Aeroporto Charles De Gaulle di Parigi, da dove ci imbarchiamo su volo Easyjet con arrivo a Malpensa nel pomeriggio.

Condizioni di partecipazione

Quota di partecipazione
Quota individuale:
da 15 a 20 pax: € 860
da 21 a 25 pax: € 800
da 26 a 30 pax: € 760
Supplemento sistemazione camera singola: € 220

Possibili viaggi individuali: a richiesta, minimo 10 persone.

Altre spese obbligatorie
Biglietto aereo

Sistemazione
In strutture diverse (abbazie, ostelli, chalet in campeggi, hotel) come da programma, con trattamento di mezza pensione (bevande escluse)

Mezzi di trasporto
Bus privati, aereo.

La quota comprende
Pernottamenti e pasti come indicato in programma - Sistemazione come indicata in programma - Traghetto - Trasporti via terra - Servizio sherpa-bus per il trasporto bagagli ed eventuali brevi trasferimenti - Coordinatore Anthora -Guida/Accompagnatore Anthora - Visite ed escursioni come da programma - Direzione tecnica - Assicurazione sanitaria e bagaglio (Vedi condizioni di polizza)

La quota non comprende
Biglietto aereo - Trasferimenti a/da Malpensa - Assicurazione facoltativa contro le penalità di annullamento (Vedi condizioni di polizza) - Bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato

Documenti, visti e avvertenze sanitarie

Carta d'identità valida per l'espatrio o passaporto
Profilassi e vaccinazioni:
Le vaccinazioni antitetanica e antitifica sono sempre consigliate.

Validità/revisione prezzi
La quotazione del presente viaggio è valida fino al 31/12/2012

Equipaggiamento consigliato
Equipaggiamento da escursionismo, con scarpe comode, attrezzatura da pioggia, occhiali e berretto da sole, pile, giacca a vento. Durante la giornata si cammina con lo zainetto per la giornata, il bagaglio viene trasportato dallo sherpa bus.

Condizioni generali di vendita
Per le condizioni generali di vendita si fa riferimento a quanto indicato nel catalogo e riportato nel sito web.

Partenze

Altre partenze potranno essere organizzate su richiesta, per gruppi precostituiti.


 
 
Ritorno Home Page

 


Sentieri di Anthora - P.IVA 02628150027
Condizioni generali Coperture assicurative Privacy & Cookie
.