Anthora Tour Operator
 

Temi di viaggio > > Trekking in Montenegro



  1. Info generali
  2. Giorno per giorno
  3. Prezzi e condizioni
  4. Partenze

 

 

 

 

 

 

 




Trekking in Montenegro

Nel cuore dei Balcani, popolato di lupi e orsi nelle zone più interne e selvagge, il Montenegro offre un patrimonio naturalistico di primo livello: montagne spettacolari e severe che ricordano le nostre Dolomiti, canyon profondi, vette coperte di neve fino a tarda primavera, dove si praticano alpinismo e sci-alpinismo.
Letteralmente Montagna Nera (Crna Gora), nome che di per sé evoca ambienti cupi e romantici allo stesso tempo, è ampiamente giustificato: a differenza delle montagne carsiche dell’alto adriatico, le sue vette paiono scure, coperte come sono di alberi fino a quote elevate.
Le montagne, che storicamente hanno frenato l’accesso di conquistatori, oggi rappresentano un’attrazione unica per gli appassionati. Inserite nel contesto di Parchi Nazionali, per tutelare l’ambiente selvaggio e ancora incontaminato, offrono anche a chi è abituato alle più alte vette delle Alpi, esperienze emozionanti e difficoltà da non sottovalutare.

Difficoltà (vedi)
Il trekking è di livello medio (3 su una scala di 5), con escursioni tutti i giorni e possibile pernottamento in rifugio.
Le sistemazioni sono essenziali, con un livello di confort base, ma pulite.

Durata
8 giorni - 7 notti

Temi del viaggio
Trekking
Culture e civiltà


Periodo consigliato

Fatti salienti
Il canyon del fiume Tara è il più profondo d’Europa e secondo solo al Gran Canyon, con i suoi 1300m. Patrimonio Unesco e tra i 25 siti naturali più importanti del mondo, è accessibile agli escursionisti oltre a chi pratica sport acquatici.
Le montagne, che storicamente hanno frenato l’accesso di conquistatori, oggi rappresentano un’attrazione unica per gli appassionati. Inserite nel contesto di Parchi Nazionali, per tutelare l’ambiente selvaggio e ancora incontaminato, offrono anche a chi è abituato alle più alte vette delle Alpi, esperienze emozionanti e difficoltà da non sottovalutare.
Il massiccio del Durmitor, con il Bobotov Kuk (2522m), la montagna più alta del massiccio, il massiccio dei monti Prokletije, dove si trovano le montagne più alte delle Alpi Dinariche e la zona dei Komovi, al confine con l’Albania. La ricchezza del Montenegro non è rappresentata solo dalle montagne. A questo si mescola l’architettura, fusione tra l’eleganza dei palazzi veneziani e le antiche città greche, e il mare, con le sue coste frequentatissime e le montagne a ridosso del mare, che offrono numerosi itinerari e sentieri battuti a pochi passi dal turchese del Mediterraneo.

Luoghi visitati

Monti Prokletije

la catena montuosa più alta delle Alpi Dinariche. Solo una parte di questo massiccio si trova in Montenegro: la catena si estende in Albania, fino alla Serbia e al Kosovo. Le sue vette sono caratterizzate da pinnacoli di roccia verticali, riservati a scalatori di livello. Antichi sentieri attraversano queste montagne una delle aree meno conosciute d’Europa. Le escursioni prevedono dislivelli di circa 1000-1300m, con tempi complessivi di 6-8 ore.

Monti Komovi

I cosiddetti “Re delle Montagne” sono le tre vette che dominano il massiccio. Torri di calcare impressionanti si ergono dall’altopiano. Dalla sua vetta più alta, il monte Kom Kučki, si domina l’intero Montenegro. L’escursione più interessante è il giro panoramico attorno al massiccio, con 660m di dislivello e circa 6h30’ di cammino.

Parco Nazionale del Durmitor

Patrimonio dell’umanità UNESCO. In questo massiccio si trovano 48 delle 50 vette oltre i duemila metri del paese e 17 laghi glaciali, tra i quali il Lago nero (Crno jezero) è il più famoso. Una giornata sarà dedicata alla visita delle grotte di Ledena Pećina, con un fenomeno naturale di grande interesse: stalagtiti e stalagmiti di ghiaccio sono presenti durante tutto l’anno (900m di dislivello, cca 5h15 di cammino). Un’escursione porterà al Bobotov Kuk (2522m), la cima più alta del massiccio (950m di dislivello, cca 5h30 di cammino).

Monastero di Ostrog

Incastonato nella parete della montagna sulla rupe di Ostroška Greda, a 900m di altitudine, il monastero di Ostrog è il luogo di culto più importante per i cristiani ortodossi. È dedicato a S. Basilio - Sveti Vasilije Ostroški - che lo fondò nel XVII secolo. La parte esterna del monastero è stata ricostruita negli anni venti del secolo scorso, dopo che un incendio aveva distrutto buona parte dell’edificio. Fortunatamente l’incendio non intacco le due piccole chiese sotterranee, costruite all’interno di grotte, dove si possono ancora ammirare affreschi dell’epoca.

Budva, Bar

Visita alla città vecchia (Stari Grad) di Budva, l'antica Butua, una delle città più antiche sull'Adriatico. Secondo la leggenda, essa fu fondata 2.500 anni fa da Cadmo, figlo del re fenicio Agenon. L’impianto della città segue lo schema greco di città polismatona, con un viale principale che non passa la parte centrale della città per collegarla alla piazza principale ma da parte. I muri alla venezianda che si ergono dalle limpide acque sottostanti. Sulla porta principale sono ancora visibili i resti del leone di S. Marco, emblema di Venezia. La città, ricostruita integralmente dopo i numerosi terremoti, l’ultimo dei quali nel 1979. Oggi ospita pochi residenti, ma la sua vitale ospitalità accoglie il turista con negozie, bar, ristoranti. Visita facoltativa alla Cittadella

Condizioni di partecipazione

Quota di partecipazione
Quota individuale: in corso di definizione per gruppi di persone, oltre le persone
Supplemento sistemazione camera/tenda singola: da quotare su richiesta

Altre spese obbligatorie

Diritti di iscrizione: 80€
Mance da regolarsi in loco:

Sistemazione
Alberghi e bungalow con servizi privati. Mezza pensione bevande escluse.

Mezzi di trasporto
Bus o altro mezzo con aria condizionata in funzione del numero di partecipanti.

La quota comprende
Tutti i trasferimenti interni in pulmann privati o vetture - Pernottamenti e pasti come indicato in programma - Sistemazione come indicata in programma - Accompagnatore Anthora dall'Italia - Visite ed escursioni come da programma - Assicurazione sanitaria e bagaglio (Vedi condizioni di polizza)

La quota non comprende
Biglietto aereo - Assicurazione facoltativa contro le penalità di annullamento (Vedi condizioni di polizza) - Ingressi a musei, monumenti e siti - Bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato

Documenti, visti e avvertenze sanitarie

Passaporto o carta d'identità valida per l'espatrio.
Profilassi e vaccinazioni: al momento della redazione della presente scheda tecnica non era richiesta nessuna profilassi. Si consiglia di consultare il sito del ministero degli affari esteri – Viaggiaresicuri e/o il centro della Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza per le info più aggiornate.
Le vaccinazioni antitetanica e antitifica sono sempre consigliate.

Validità/revisione prezzi
La quotazione del presente viaggio è valida fino al 31-07-2012
Adeguamento valutario, se necessario, potrà essere effettuato entro 20 giorni dalla partenza.

Equipaggiamento consigliato
Da media montagna con scarponi da trekking, pile, giacca a vento, copricapo, mantellina parapioggia, occhiali e crema solare. Ricambio, in caso di cattivo tempo.
Pila con frontale, medicinali personali.

Condizioni generali di vendita
Per le condizioni generali di vendita si fa riferimento a quanto indicato nel catalogo e riportato nel sito web.

Partenze

26-05-2013 -COMPLETO


 
 
Ritorno Home Page

 


Sentieri di Anthora - P.IVA 02628150027
Condizioni generali Coperture assicurative Privacy & Cookie
.